Cosa significa essere educatore adulto in un lavoro in cui l’età conta?

La ricerca esplorativa intorno alla figura dell’educatore professionale focalizza lo sguardo sui processi di costruzione di una professionalità adulta e cerca di rendere riconoscibili le tappe, gli snodi, le esperienze educative e formative che la caratterizzano in modo ricorrente all’interno delle storie biografiche e professionali di educatori ed educatrici adulti.

Propone, quindi, una riflessione in merito all’acquisizione e al consolidamento di saperi e competenze, trasversali e specifici rispetto alle diverse tipologie di utenza e ambiti d’intervento nonchè relativi all’educazione in/con la rete, che muovono da un’accurata analisi della complessità del lavoro educativo, ottenuta ponendosi domande di senso rispetto a:

– la correlazione (funzionale o disfunzionale) tra l’età degli educatori e dei destinatari;
– i nessi tra l’età (anagrafica e professionale) e i processi di costruzione dell’identità e del profilo professionale dell’educatore;
– le questioni di genere correlate alle traiettorie professionali;
– le motivazioni che stanno alla base della permanenza o del cambiamento di ruolo professionale nel corso degli anni: è una questione di età? quali sono le altre variabili determinanti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.