Percorso orientamento

Percorso orientamento

Trattare il tema “orientamento” all’interno della scuola e condividerne le rappresentazioni con gli studenti e gli insegnanti, trova per noi il suo senso nel considerare l’orientamento una tematica appartenente al mondo educativo, spesso soggetta a deleghe da parte dei soggetti coinvolti nei percorsi di crescita, di cui riappropriarsi, ognuno nell’ambito delle sue competenze e da trasformare in oggetto di confronto per l’individuazione di un linguaggio comune e condiviso.

Orientarsi significa rintracciare le coordinate per il proprio futuro costruendo percorsi e direzioni percorribili orientate al raggiungimento di uno o più obiettivi personali di crescita.

Se pensiamo che i momenti di passaggio sono fasi delicate della vita caratterizzata dalla dimensione del “transito”, in quest’ottica la progettualità e la dimensione del futuro  come  conquista di autonomia assumono molta importanza nei percorsi individuali di crescita, che appaiono sempre più difficoltosi e incerti, in quanto aprono la strada al doppio canale del “rischio” e della “possibilità”, provocando spesso lo smarrimento dei ragazzi e la loro rinuncia.

È una sfida interessante ma complicata, ecco perché la proposta di un progetto che apre uno spazio di confronto, dove non si fa orientamento ma si “parla” di orientamento e delle sue dimensioni e rappresentazioni, condividendole con i compagni e interrogandole, per rintracciare i nessi con l’esperienza formativa che stanno vivendo e i diversi attori che li stanno accompagnando.

Questa caratteristica rende possibile ciò che crediamo essere un compito e una sfida pedagogica importante: ridare la parola ai ragazzi, all’interno di un processo che permetta ai ragazzi stessi di trovare uno spazio di rielaborazione dei vissuti e delle rappresentazioni di cui sono portatori.

Siamo convinti che un momento di confronto sul tema dell’orientamento e delle sue rappresentazioni sia un’esperienza per definizione “orientante”, nel senso che mette i ragazzi nella condizione di dover rintracciare gli strumenti ancor prima di tracciare le rotte per il proprio futuro.

Rispetto al complesso tema dell’orientamento il nostro obiettivo non è di carattere informativo: abbiamo scelto di non offrire informazioni, testimonianze, test di valutazione di competenze o panoramiche sul mondo della scuola secondaria, dell’università o del lavoro, ma abbiamo centrato le nostre finalità entro un’ ottica  pedagogica specifica che prevede di attivare i ragazzi e portarli dentro la tematica in oggetto facilitando l’esplorazione delle rappresentazioni possibili e il loro stare in rapporto con l’esperienza di  “passaggio” che stanno vivendo.