Trasformazioni sociali e culture organizzative

Quella che le imprese sociali si trovano a dover gestire oggi è una complessità che si esplica su molti fronti. La necessità di competere e accogliere sempre nuove sfide unita alla capacità di innovarsi costantemente per continuare ad esistere e produrre valore rischia di mettere a dura prova, anzitutto,  la capacità di integrazione tra le diverse parti che compongono l’impresa stessa. All’interno di un quadro che ha mutato le categorie di senso un tempo note e conosciute e che chiede di confrontarsi continuamente con la capacità di ridisegnare schemi che permettano di governare in maniera sostenibile il cambiamento, come possono le culture organizzative sottese alle imprese ri- orientare i comportamenti e le scelte?Sono una risorsa o rischiano di essere un ostacolo al cambiamento necessario di fronte a un epoca di straordinarie trasformazioni sociali?  Come riescono le organizzazioni a tenere insieme storie, strategie e pratiche quotidiane in un quadro così complesso e multiforme?. Vi è la percezione, all’interno delle imprese stesse, della necessità di cambiamento? In che modo le imprese gestiscono le difficoltà e le resistenze al proprio interno e  mettono in moto il processo di tras-formazione?